La zooantropologia è una disciplina che studia la relazione tra l'essere umano e le altre specie, è una disciplina che attraverso la relazione uomo-animale e, in particolare, la relazione bambino-eterospecifico, cerca di stimolare alcune particolari aree dello sviluppo infantile e pre-adolescenziale che sono la base per una crescita armoniosa. Associazione si prefigge l’obiettivo di educare i bambini attraverso la relazione utilizzando le caratteristiche beneficiali del mondo naturale. Non vi è dubbio che oggi il bambino abbia poche possibilità di sperimentare il rapporto con la natura e gli altri esseri viventi e questo si ripercuote non solo sulla sua conoscenza degli animali ma soprattutto sul suo profilo evolutivo. Non sono delle semplici lezioni sugli animali ma dei veri e propri interventi che hanno l’obiettivo di dare le migliori opportunità di crescita del bambino. Possiamo pertanto parlare di un vero e proprio metodo didattico che si basa sul coinvolgimento motivazionale del bambino e che pertanto chiede operatori preparati a metterlo in pratica e non solamente esperti sulle tematiche animali. La relazione con gli animali presenta importanti valenze formative che possono arricchire e motivare il bambino nelle attività didattiche favorendo, inoltre, i suoi percorsi di crescita. I progetti di zooantropologia e, nello specifico, di cinoantropologia possono rilevarsi come opportunità e strumenti unici ed insostituibili nella didattica, consentendo di raggiungere importanti e particolari obiettivi pedagogici  con benefici di ordine educativo, didattico e rieducativo. L’educazione del bambino ad un corretto rapporto con le altre specie è, oggi, di fondamentale importanza e, questo, può avvenire solo attraverso la conoscenza, l’accettazione e la valorizzazione della loro diversità.

L’operatore Didattico acquisirà i principi teorici e applicativi per realizzare progetti di cinoantropologia didattica, conoscerà le soluzioni didattiche per la trasformazione dell’istruzione, nonché l’attuale orientamento delle scuole nella progettualità formativa con tutti gli annessi riguardanti l’area organizzativa, amministrativa e logistica, incluse le fasi valutative di fattibilità e/o criticità legate anche a tutte le possibili problematiche.


Il rapporto tra Natura e Uomo può essere considerato sotto diversi aspetti pratici e romantici, la Natura interviene nella formazione dell’uomo influenzandolo attraverso habitat, fonte di cibo e pericoli, e molti altri aspetti molteplici che obbligano l’Uomo come parte del mondo animale ad adattarsi per sopravvivere e ricevere agiatezza. Il separarsi e cercare di gestire gli elementi naturali è l’ennesimo tentativo dell’uomo di faticare il meno possibile e creare meno variabili pericolose da gestire durante la propria vita. Il non accettare il ruolo della Natura come madre che insegna all’interno della propria quotidianità allontana l’elemento portante della sopravvivenza. Negli ultimi 50 anni l’uomo ha un approccio totalmente opportunista e di sfruttamento a causa L’avanzamento tecnologico che ci porta ad avere il controllo maggiore sul mondo che ci circonda e l’immediatezza della dell’approvvigionamento di una risorsa ci porta a perdere la capacità e la manualità di un tempo e di avere la percezione di avere un falso controllo sull’ambiente. Oggi l’uomo non presta attenzione a preservare le caratteristiche ambientali cercando di mantenerne l’equilibrio, considera la Natura come fonte inesauribile di risorse per migliorare le proprie condizioni, ignaro e ignorante nel non curarsi di distruggere anche nei minimi gesti quotidiani un bene assai prezioso per se stesso. 

L’uomo che manca di contatto con l’ambiente Naturale lo ricerca nella finta Naturalità di alcuni servizi propostogli dal commercio per soddisfare le emozioni positive che l’ambiente normalmente propone. La Zooantropologia utilizza la leva naturale dell’attrazione che i bambini provano nei confronti degli animali e del loro habitat per fornire delle esperienze e delle conoscenze in grado di stimolare empatìa, senso di responsabilità, interesse per la diversità, autostima, acquisizione degli autocontrolli e, in via indiretta, approfondiscono la consapevolezza di se stessi rispetto a ciò che li circonda. Le aree tematiche concernenti un progetto di ZD possono spaziare da quella etologica a quella sanitaria, da quella naturalistica alla cognitiva, da quella zooantropologica all'ecologica, a seconda degli obiettivi pedagogici stabiliti con il corpo insegnante.

Questo sito web fa uso di cookies. Si prega di consultare la nostra informativa sulla privacy per i dettagli prima di accettare.